MODELLAZIONE PARAMETRICA E VISUAL SCRIPTING PER UNA PROGETTAZIONE RAPIDA

14-dic-2020 9.04.58

Modellazione parametrica e visual scripting sono solo alcuni degli strumenti che stanno rendendo la progettazione un processo veloce, rapido e sempre più efficiente.

 

La digitalizzazione dei processi è andata di pari passo con la possibilità di gestire più agevolmente complessità progettuali crescenti. La mole di informazioni che è possibile gestire all’interno di un progetto è cresciuta esponenzialmente e, se nella progettazione bidimensionale avevamo a disposizione solamente quote e dimensioni, con l’avvento del BIM ora è possibile inserire in progetto anche meta-dati riguardanti la natura dei materiali e gli interventi manutentivi programmati.

Il digitale permette quindi ai professionisti del mondo AEC di gestire più agevolmente complessità informative crescenti. D’altro canto, impone l’acquisizione di diverse competenze professionali e non è esente da alcune difficoltà.

 

Modellazione parametrica, efficienza e rapidità

 

Tra gli approcci che hanno visto la diffusione più rapida vi è quello della modellazione parametrica, una modalità di progettazione intelligente che permette di creare una “storia di costruzione” associata la modello, accessibile in ogni momento. Una cronologia che è possibile modificare variando uno o più parametri e aggiornare in tempo reale il modello.

Questo tipo di modellazione non distruttiva (che differisce dalla modellazione diretta in quanto quest’ultima, in caso di modifiche, richiede la ricostruzione almeno parziale del modello) presenta numerosi vantaggi.

  • Consente di creare geometrie anche molto complesse mantenendo la possibilità di modificarle attraverso la semplice modifica di alcuni parametri numerici
  • Permette di testare soluzioni differenti molto rapidamente
  • Permette di rifinire il modello attraverso un processo di fine-tuning
  • Permette di creare in modo molto efficiente diversi oggetti appartenenti alla stessa “famiglia”
  • Permette di riutilizzare gli “schemi di costruzione” per progetti simili, con un notevole vantaggio in termini di tempi di progettazione e di efficienza.

 

Visual Scripting, superare anche le difficoltà di programmazione

 

Uno degli svantaggi della modellazione parametrica è che gli utenti hanno bisogno di alcune conoscenze del linguaggio di scripting. I parametri e le dipendenze devono infatti essere programmati scrivendo righe di codice che richiedono una conoscenza avanzata della programmazione e questo può essere una difficoltà quando la soluzione ricercata non è disponibile fra i predefiniti a disposizione sulla piattaforma e deve essere generata su misura.

L’alternativa alla costruzione di stringhe di codice è quella del visual scripting, ovvero una modalità di programmazione molto più semplice in cui i componenti unici possono essere creati organizzando e collegando visivamente nodi - che sono blocchi di codice pre-scritti - che definiscono comportamenti diversi utilizzando un'interfaccia grafica. In sostanza, è come creare un diagramma di flusso del comportamento di un determinato componente al verificarsi di precise condizioni o trigger. Non si limita solo ai componenti del modello: gli script possono essere creati per automatizzare i flussi di lavoro durante la creazione di sezioni o layout, arricchire oggetti esistenti con informazioni o analizzare il modello, solo per citarne alcuni usi.

 

Se vuoi approfondire i vantaggi della modellazione parametrica e del visual scripting nei processi di programmazione, puoi iscriverti al webinar che Allplan ha specificatamente dedicato all’argomento.

Categorie:

 

Ulteriori articoli nel Blog di ALLPLAN Italia