La salvaguardia delle infrastrutture verdi e lo sviluppo delle infrastrutture grigie

5-nov-2021 14.34.05

 

Lo scopo dell’ambiente costruito è rendere il mondo che ci circonda un posto migliore e più confortevole. Ma spesso si dimentica che le infrastrutture grigie, ovvero le strutture tradizionali come le dighe o le briglie di consolidamento, oltre ad avere evidenti limiti, producono un impatto significativo sull'ambiente. Per esempio, il costo di costruzione, funzionamento e manutenzione delle infrastrutture grigie può essere molto elevato e non è facile adattare queste strutture a nuove condizioni di servizio. Inoltre, questi grandi progetti di ingegneria consumano grandi risorse naturali.

Tuttavia, l’utilizzo di infrastrutture verdi unitamente a quelle grigie permette di risparmiare denaro, ottimizzare le prestazioni, garantirne la flessibilità per futuri cambiamenti e ridurre l'impatto ambientale causato da questi progetti.

Cos'è un'infrastruttura verde?

A differenza di quelle grigie, le infrastrutture verdi si avvalgono di soluzioni naturali: le zone umide, le paludi, le pianure alluvionali, le foreste e gli stagni offrono benefici se sfruttate in modo intelligente assieme alle infrastrutture grigie. Ad esempio, le foreste possono offrire un aiuto prezioso per prevenire l'erosione del suolo, i canneti possono contribuire a filtrare l'acqua e la vegetazione può aiutare a proteggere le coste: tutto questo fornendo preziosi habitat per una vasta gamma di specie animali. Quando le infrastrutture verdi sono usate strategicamente, possono integrare o addirittura sostituire le tradizionali infrastrutture grigie

 

Come integrare l'infrastruttura verde nei progetti

L'infrastruttura verde deve essere integrata come parte essenziale del progetto fin dall’inizio, anziché essere considerata come un elemento opzionale da aggiungersi successivamente. È necessario quindi avvalersi dell’apporto tecnico di specialisti che tradizionalmente non farebbero parte del gruppo di progettazione, lavorando in sinergia per adottare soluzioni comuni che per molti sono innovative. Di conseguenza, la comunicazione e la collaborazione diventano fattori chiave per assicurarsi che l'infrastruttura verde porti il proprio importante contributo al progetto infrastrutturale nel suo complesso.

 

In che modo Allplan può contribuire a questo processo?

Allplan è uno strumento di progettazione ideale per un progetto infrastrutturale su larga scala, perché, grazie alle potenzialità di interoperabilità e alle API aperte, permette di scambiare facilmente i dati tra i collaboratori del team di progettazione e le terze parti, senza alcuna perdita di informazioni. Questo permette al team di progettazione di condividere facilmente le informazioni e lavorare insieme su un’unica fonte di dati, invece che dover attingere a dati frammentati. Inoltre, strumenti come Bimplus e Allplan Share contribuiscono ad agevolare questo scambio di informazioni e a migliorare la collaborazione, l'organizzazione e la trasparenza.

 

Un altro vantaggio offerto da Allplan è la capacità di importare nel modello con estrema precisione i contributi dei collaboratori esterni. Ad esempio, se viene progettato un sistema di contenimento dell'acqua con Allplan, è possibile inserire nel modello un sotto-progetto specialistico, come un impianto idrico, un sistema di pompe e persino modelli di infrastrutture naturali e verdi. In questo modo il gruppo di progettazione ha sempre un quadro completo su cui basare il proprio lavoro, senza dover ricreare i modelli.

 

Se vuoi saperne di più su come Allplan Engineering è stato utilizzato per sviluppare altri progetti di infrastrutture grigie, leggi il case study su un’importante centrale idroelettrica in Germania.

 

 

Categorie:

 

Ulteriori articoli nel Blog di ALLPLAN Italia