IL BIM PERMETTE UNA STIMA DEI COSTI PRECISA ED EFFICIENTE

14-apr-2020 16.48.58

Il passaggio dal disegno 2D alla modellazione 3D presenta notevoli vantaggi per gli ingegneri in termini di precisione ed efficienza. In aggiunta la modellazione tridimensionale comporta vantaggi nel computo metrico e nelle stime dei costi, che consente agli ingegneri di quantificare rapidamente e in modo più accurato materiali e volumi ed ottenere proiezioni di budget affidabili.

Il passaggio da 2D a 3D è la chiave per questa maggiore precisione. Invece di utilizzare il CAD come un tavolo da disegno digitale, è possibile creare modelli 3Dche sono rappresentazioni virtuali dell'edificio reale. Ciò fornisce approfondimenti sul progetto che sarebbe difficile visualizzare in 2D, come ad esempio una verifica puntuale della coerenza fra modelli e di eventuali errori e sovrapposizioni.


Dalla modellazione 3D al BIM

Queste informazioni sono ulteriormente migliorate quando si utilizza Building Information Modeling (BIM). Il BIM consente l'aggiunta di dati di progetto più ricchi mediante l'uso di attributi: la possibilità di allegare informazioni quali tipo di materiale, costi o dati sulle prestazioni a qualsiasi componente del modello. Mentre la modellazione BIM e 3D sono indissolubilmente collegate, sono queste informazioni - gli attributi - che distinguono il BIM dalla modellazione 3D.


Migliore previsione dei costi con il BIM

Il BIM sta divenendo un prerequisito indispensabile per partecipare a molte gare d’appalto e nei progetti sta guidando l'uso della modellazione 3D. Ma il BIM è molto più che il più recente metodo/ambiente di progettazione a disposizione; è un'opportunità per progettisti e appaltatori che intendono sfruttare le informazioni e i metadati contenuti nei loro progetti per un migliore controllo dei costi e delle previsioni. Aggiungendo i dati di costo ai modelli BIM man mano che il progetto avanza, è possibile raccogliere informazioni sui costi storici a un livello estremamente dettagliato che in precedenza era molto difficile ottenere utilizzando metodi di disegno 2D.
Invece di stimare i costi di goni singolo componente sulla base dello storico dei progetti precedenti è possibile disporre – in ambiente Allplan – di banche dati aggiornate con il costo di ogni singolo elemento, fino ad un singolo mattone, pieno o cavo.

Ecco come, grazie ad un dettaglio molto elevato, il BIM consente una maggiore comprensione dei costi dei componenti. 

 

Progetti avviati più rapidamente

I dati sui costi storici rappresentano un vantaggio notevole per il BIM. Tuttavia, con strumenti avanzati di modellazione 3D, il software ha anche la capacità di generare elenchi automatici, come le informazioni volumetriche. La quantificazione dei materiali da acquistare diventa semplice come l'esecuzione di un report dal modello BIM e, se sono allegate informazioni sui costi, è possibile creare contemporaneamente una stima computo metrica accurata.

 

Valuta facilmente le opzioni di progettazione

Oltre al tempo risparmiato sia nella creazione del preventivo che nella correzione degli errori manuali e nelle eventuali sovrapposizioni, il BIM rende l'analisi delle diverse opzioni di progettazione molto più rapida e semplice. Gli strumenti di gestione delle gare e delle quantità di materiali integrati nel software consentono l'analisi dei costi di varie opzioni in una frazione del tempo che sarebbe necessario utilizzando metodi manuali.


Informazioni migliori generano chiari vantaggi economici

Ovviamente - come con qualsiasi software - l'output è buono solo quanto lo è l’input, quindi è ancora necessario un elevato livello di controllo in fase di immissione dei dati, ma una volta che il modello BIM è stato perfezionato e migliorato con le giuste informazioni, il processo di stima dei costi diventa molto più semplice e molto più accurato.

Se vuoi saperne di più sui vantaggi del BIM, scarica il nostro white paper sui “10 validi argomenti BIM per progetti ingegneristici di successo”.

 

Categorie:

 

Ulteriori articoli nel Blog di ALLPLAN Italia

Iscriviti al Blog di ALLPLAN Italia

New Call-to-action

Articoli popolari