ALLPLAN SHARE, COLLABORARE È SEMPLICE

9-set-2020 9.31.50

Post Covid: collaborare da remoto con Allplan Share sarà una scelta e non più una necessità. Come cambia la collaborazione? Come queste sfide migliorano le soluzioni tecnologiche promuovendo il progresso?

 

Il 2020 passerà probabilmente alla storia come l’anno che ha davvero dato inizio allo smart working. A seguito delle limitazioni legate all’emergenza pandemica del Covid 19, molte aziende hanno mutato l’organizzazione lavorativa imponendo ai propri collaboratori di operare dalle proprie abitazioni.

 

In ambito AEC la collaborazione da remoto presenta alcune difficoltà caratteristiche, dovute principalmente alla complessità, al peso e alla mole dei dati che colleghi che operano sullo stesso progetto devono necessariamente condividere. In breve le soluzioni in cloud si sono fatte strada negli studi professionali cercando di ovviare proprio all’ostacolo rappresentato dal peso dei file.


Condividere in un unico ambiente lavorativo aumenta di certo l’efficienza del processo di progettazione. Ma quando l’accesso alla banda non è il medesimo per tutti i vari collaboratori, uploadare giga di render, disegni e tavole può diventare un problema.

 

Allplan nel maggio 2020 ha pertanto deciso di abbinare le potenzialità di Allplan BIMPlus, la propria soluzione open cloud, con nuove funzionalità di condivisione che rendessero ininfluente la potenza della banda e la disponibilità o meno di una VPN.

 

 

Come cambia la collaborazione?

 

Con Allplan Share si godono numerosi vantaggi fra cui la Sincronizzazione automatica. I dati selezionati di Allplan vengono trasferiti automaticamente nel modello di coordinamento BIM di Allplan Bimplus, dove è possibile riutilizzarli. I modelli in Allplan e nel modello di coordinamento BIM di Allplan Bimplus sono quindi sempre sincronizzati permettendo alle diverse postazioni di lavorare sempre sullo stesso modello aggiornato a prova di collisioni. Questo è possibile perché Allplan Share consente l’accesso in contemporanea a un progetto da parte di più utenti, anche se non fanno parte di una rete locale (LAN) comune. In questo modo le reti locali si possono espandere alle singole postazioni di lavoro. Allplan Share consente di collegare l’una all’altra anche più postazioni di lavoro locali esterne. Tutte le parti coinvolte hanno accesso alla stessa versione dei dati del progetto, supportando così in modo ottimale uffici con strutture flessibili o uffici disseminati sul territorio in regime di smart working.

Le caratteristiche tipiche del BIM (collaboratività, trasparenza, contemporaneità) sono accentuate da questo add on Allplan aprendo di fatto le porte ad una modalità di lavorare del tutto nuova, flessibile, dislocata.

 

Con questo nuovo sviluppo tecnologico non solo aumentano le possibilità di collaborazione da remoto, ma anche l’efficienza dei processi. Ciò che era nato inizialmente come riposta alla contingenza pandemica del Covid 19 si è presto trasformato in un’opportunità per riorganizzare il funzionamento degli studi professionali.

 

Scopri di più sulle potenzialità di Allplan Share

 

Categorie:

 

Ulteriori articoli nel Blog di ALLPLAN Italia

Iscriviti al Blog di ALLPLAN Italia

New Call-to-action

Articoli popolari